Attendere prego...
Forza Italia Il Popolo della Libertà

Comunicati stampa

UE, Renzi accerchiato su due fronti

 Pubblicato il 15/01/2016
Renzi avrebbe dovuto sapere che quando si è impegnati in battaglia su un fronte (quello interno sulle unioni civili), è sconsigliabile aprirne un altro (quello esterno con la Commissione Ue). Invece lo ha fatto, cosicché adesso è accerchiato. In Italia lo sapevamo da tempo che Renzi scarica sugli altri i suoi errori e al contempo si attribuisce meriti altrui, come è successo, ad esempio, con l’Expo di Milano che c’è stato solo grazie al Governo Berlusconi che lo ha fortemente voluto, vincendo la concorrenza di Smirne. Non ci stupisce quindi che anche il presidente della Commissione Ue Juncker si sia accorto della scarsa affidabilità e credibilità del nostro premier che, purtroppo per tutti noi, è isolato e non riesce in alcun modo a difendere gli interessi dell’Italia in Europa.