Attendere prego...
Forza Italia Il Popolo della Libertà

Proposte

RISOLUZIONE UNITARIA APPROVATA SULLE CILIEGIE
La XIII Commissione, premesso che: l'Italia è il primo produttore di ciliege in Europa e il quarto nel mondo, con una produzione diffusa in numerose aree dell'intero territorio nazionale che, nel periodo 2004-2008, è cresciuta del 41,2 per cento, raggiungendo il 7,2 per cento della produzione mondiale (che si è incrementata, nello stesso periodo, del 9,1 per cento); la produzione cerasicola italiana - frutto della tradizione rurale italiana ed in particolare di quei territori che meglio di altri in Europa hanno saputo sviluppare le migliori tecniche agronomiche - presenta caratteristiche di assoluta qualità ed eccellenza, in termini organolettici, nutrizionali e di immagine, che la rendono particolarmente apprezzata all'estero. La ciliegicoltura italiana vanta ...
DL 70/11: Semestre europeo - Prime diposizioni urgenti per l'economia
Il "decreto sviluppo" (AC 4357) è stato assegnato in sede referente alla Commissione Finanze alla Camera. Nel rispetto delle scadenze temporali previste dal Documento di economia e finanza, il decreto è stato approvato nel Consiglio dei Ministri del 5 maggio ed attuativo di talune parti del Piano nazionale di riforma (PNR), allegato al DEF. Lo stesso ministro Tremonti ha tenuto a precisare che il decreto sviluppo: 1) è il primo di una serie di decreti, che verranno presentati nei prossimi mesi, ivi compreso un provvedimento urgente di “manutenzione dei conti”; il prossimo previsto riguarda la deflazione del processo civile; 2) è un provvedimento che si autoalimenta e quindi con scarso peso sulla finanza pubblica; 3) le misure sono state ...
Risoluzione in Commissione relativa alle questioni della riscossione coattiva
L'onorevole Savino ha presentato assieme all'onorevole Bernardo e altri, una risoluzione in Commissione Finanze relativa alle questioni della riscossione coattiva. Di seguito il testo. Risoluzione in Commissione 7-00590 mercoledì 25 maggio 2011, seduta n.478 La VI Commissione, premesso che: la crisi economico-occupazionale che investe molti comparti del settore economico primario e secondario e che risulta particolarmente grave in alcune aree del Paese, ha determinato una significativa contrazione dei consumi e delle commesse, innescando in tal modo, a catena, la crisi del settore terziario, del commercio e dei servizi; tale situazione è aggravata dalla debolezza strutturale di alcuni mercati locali, quali quelli delle regioni meridionali e, segnatamente, della Sardegna, ...
Risoluzione in Commissione relativa alle questioni della riscossione coattiva
L'onorevole Savino ha presentato assieme all'onorevole Bernardo e altri, una risoluzione in Commissione Finanze relativa alle questioni della riscossione coattiva. Di seguito il testo. Risoluzione in Commissione 7-00590 mercoledì 25 maggio 2011, seduta n.478   La VI Commissione, premesso che: la crisi economico-occupazionale che investe molti comparti del settore economico primario e secondario e che risulta particolarmente grave in alcune aree del Paese, ha determinato una significativa contrazione dei consumi e delle commesse, innescando in tal modo, a catena, la crisi del settore terziario, del commercio e dei servizi; tale situazione è aggravata dalla debolezza strutturale di alcuni mercati locali, quali quelli delle regioni meridionali e, segnatamente, della ...
Dichiarazione di voto finale A.C. 4219
Misure urgenti per garantire l´ordinato svolgimento delle assemblee societarie annuali (A.C. 4219) Signor Presidente, onorevoli colleghi, devo dire che non è questa la prima occasione in cui un decreto-legge è seguito da un dibattito pubblico che poco o nulla ha a che vedere con il provvedimento varato dal Governo. Molti autorevoli colleghi, giornalisti e commentatori, soprattutto dell'opposizione, hanno voluto definire il decreto-legge che oggi siamo chiamati a convertire come «antiscalata» e ne hanno fatto l'emblema di una scelta protezionistica da parte dell'Esecutivo, così non è stato e così non è. Il Governo è intervenuto legittimamente per garantire l'ordinato svolgimento delle assemblee societarie annuali, ...
Svolgimento delle assemblee societarie annuali.
La Camera ha cominciato la discussione del disegno di legge C. 4219, di conversione del decreto - legge n. 26 del 2011, recante misure urgenti per garantire l'ordinato svolgimento delle assemblee societarie annuali. L'articolo 1, comma 1, del decreto - legge prevede che, in deroga alle disposizioni vigenti, per alcune tipologie di società emittenti, sia possibile posticipare, da 120 a 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio 2010, i termini per la convocazione dell'assemblea annuale, anche qualora tale possibilità non sia prevista dallo statuto. Come esplicitamente indicato dal comma 1, l'opportunità di consentire il predetto slittamento delle assemblee annuali è motivata dal fatto che le società dovranno applicare le nuove norme del decreto legislativo ...
Ordinato svolgimento delle assemblee societarie annuali.
L'onorevole Savino fa parte del Comitato dei nove della VI Commissione Finanze che sta esaminando il disegno di legge C. 4219, di conversione del decreto - legge n. 26 del 2011, recante misure urgenti per garantire l'ordinato svolgimento delle assemblee societarie annuali. Il provvedimento prevede che, in deroga alle disposizioni vigenti, per alcune tipologie di società emittenti, sia possibile posticipare, da 120 a 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio 2010, i termini per la convocazione dell'assemblea annuale, anche qualora tale possibilità non sia prevista dallo statuto. Al di là del contenuto specifico del decreto-legge, non c'è dubbio che il provvedimento debba essere inquadrato nell'ambito della vicenda che sta interessando gli assetti proprietari del ...
Tutela del cittadino contro la durata indeterminata dei processi
La Camera ha approvato la proposta di legge, "Misure per la tutela del cittadino contro la durata indeterminata dei processi, in attuazione dell'art. 111 della Costituzione e dell'art. 6 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali" (A.C.3137), il cui esamere ripassa ora al Senato. Il provvedimento reca misure per la tutela del cittadino contro la durata indeterminata dei processi. Essa è volta a dare attuazione all’art. 111 Cost. (che, al secondo comma, prevede che la legge assicuri la ragionevole durata del processo) e all’art. 6 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali (che, al par. 1, enuncia il medesimo principio).
Risoluzione in commissione agricoltura in materia di ciliegicoltura
La XIII Commissione, premesso che: l'Italia risulta essere l'unico Paese europeo presente nella classifica dei primi 5 produttori al mondo di ciliegie; con un volume che si aggira attorno alle 135.000 tonnellate annue di raccolto (4o produttore a livello mondiale), rappresenta il vertice della produzione di alta gamma europea; fino al 2008 tale produzione è aumentata costantemente con un incremento negli ultimi 10 anni del 41,2 per cento; la ciliegia, per il consumo fresco, viene prodotta quasi sull'intero territorio nazionale rappresentando non soltanto un motivo di reddito aziendale per i molteplici, spesso piccoli, imprenditori agricoli ma anche un fattore di salvaguardia ambientale per la caratteristica di assetto idrogeologico delle piantagioni poste generalmente in collina e ...
Parità di accesso agli organi di amministrazione delle società quotate in mercati regolamentati
E' allo studio della VI Commissione Finanze la "Modifica all'articolo 147-ter del testo unico di cui al decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, in materia di parità di accesso agli organi di amministrazione delle società quotate in mercati regolamentati" (2426). La proposta di legge in esame, preso atto della scarsa rappresentatività delle donne nella veste di consiglieri di amministrazione delle società per azioni quotate nei mercati regolamentati, interviene a integrare il d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58, recante il testo unico dell’intermediazione finanziari (TUF) al fine di bilanciare la rappresentanza tra generi in seno ai consigli di amministrazione delle suddette società. Secondo la relazione illustrativa, la proposta di legge ...
Prevenzione delle frodi nel settore assicurativo
La Commissione Finanze ha cominciato la discussione in sede referente delle proposte di legge 1964 e 2699-ter , che recano disposizioni finalizzate alla prevenzione, sul piano amministrativo, di frodi nel settore assicurativo. In particolare, l’A.C. 1964 istituisce e disciplina, presso l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo - ISVAP, il Comitato nazionale contro le frodi nel settore assicurativo (articolo 1), con lo scopo di prevenire e contrastare i comportamenti fraudolenti nel settore assicurativo in Italia e promuovere l’esercizio delle relative azioni penali. L’A.C. 2699-ter costituiva, in origine, l’articolo 7 della proposta di legge n. 2699, approvata in un testo unificato dal Senato della Repubblica il 16 settembre ...
Istituzione dell'Autorità Garante per l'infanzia e l'adolescenza
La Camera ha approvato l'"Istituzione dell’Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza" (A.C. 2008 A/R E ABB), il cui esame passa ora al Senato. Il provvedimento all’esame interviene in una materia non disciplinata attualmente dall’ordinamento giuridico, dando attuazione alle disposizioni di cui all’articolo 31 della Costituzione nonché a convenzioni internazionali ed europee Esso prevede l’istituzione, dell’Autorità Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, al fine di assicurare la piena tutela dei diritti e degli interessi delle persone minori di età, anche per dare attuazione a convenzioni internazionali e a norme costituzionali, che esercita le funzioni e i compiti ad ...