Attendere prego...
Forza Italia Il Popolo della Libertà

Proposte

Disposizioni in materia di remissione tacita della querela
La Camera ha approvato le "Disposizioni in materia di remissione tacita della querela" (AC 1640 A), il cui esame passa ora al Senato. La proposta di legge interviene sull'istituto della remissione della querela per specificare le ipotesi di remissione tacita. Secondo il sistema vigente, il titolare del diritto di presentare la querela ha la possibilità ritirare (rimettere) la querela già presentata (art. 152 c.p.; art. 340 c.p.p.). Attraverso la remissione, dunque, il querelante revoca la querela precedentemente proposta, facendo così venir meno quella condizione che aveva consentito l'esercizio dell'azione penale. Anche a causa dell’oggettiva vaghezza della formula utilizzata dal legislatore all'articolo 152 del codice penale, l'istituto della ...
Disposizioni per il sostegno e la valorizzazione dei piccoli comuni
Alla Camera si sta discutendo la pdl 54 A - Disposizioni per il sostegno e la valorizzazione dei piccoli comuni. La proposta, ha lo scopo di promuovere e di sostenere lo sviluppo economico, sociale, ambientale e culturale dei piccoli comuni, di garantire l’equilibrio demografico del Paese, favorendo la residenza in tali comuni e contrastandone lo spopolamento, nonché di tutelarne e valorizzarne il patrimonio naturale, rurale, storico-culturale e architettonico. Si applica ai comuni con popolazione pari o inferiore a 5.000 abitanti siti in aree di marginalità economica o territorialmente dissestate o in zone caratterizzate da situazioni di criticità dal punto di vista ambientale o con evidenti fenomeni di spopolamento. L’elenco dei suddetti comuni è ...
Disposizioni in materia di alleanza terapeutica, di consenso informato e di dichiarazioni anticipate di trattamento
E' cominciata in Aula la discussione generale della proposta di legge, già approvata in un testo unificato dal Senato, d'iniziativa dei senatori Ignazio Roberto Marino ed altri; Tomassini ed altri; Poretti e Perduca; Carloni e Chiaromonte; Baio ed altri; Massidda; Musi ed altri; Veronesi; Baio ed altri; Rizzi; Bianconi ed altri; D'Alia e Fosson; Caselli ed altri; D'Alia e Fosson riguardante Disposizioni in materia di alleanza terapeutica, di consenso informato e di dichiarazioni anticipate di trattamento (C. 2350-A ed abb.).
Proroga di termini
E' In corso in Aula alla Camera l'esame del disegno di legge, già approvato dal Senato, di conversione del decreto-legge 29 dicembre 2010, n. 225, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative e di interventi urgenti in materia tributaria e di sostegno alle imprese e alle famiglie (C. 4086).
Interrogazione a risposta scritta: depotenziamento dell'ospedale Florenzo Jaia da parte del governo regionale pugliese
Al Ministro della salute, al Ministro dell'economia e delle finanze. - Per sapere - premesso che: l'ospedale «Florenzo Jaia» di Conversano (Bari) - presidio ospedaliero della ASL di Bari, operativo sin dal lontano 1820, ancora oggi rappresenta un modello di efficienza nell'impiego delle risorse economiche dimostrando che anche nel settore pubblico le strutture sanitarie possono essere produttive e funzionali; negli ultimi anni l'assessorato alla sanità della regione Puglia ha destinato alla valorizzazione della citata struttura ingenti risorse finalizzate al potenziamento dei reparti esistenti, alla realizzazione di nuovi reparti, alla progettazione di nuove strutture, alla messa a norma delle vecchie, all'acquisto di apparecchiature all'avanguardia secondo una logica ...
Inapplicabilità del giudizio abbreviato ai delitti puniti con la pena dell'ergastolo
E' stata approvata la "Modifica all'articolo 442 del codice di procedura penale. Inapplicabilità del giudizio abbreviato ai delitti puniti con la pena dell'ergastolo" (668). L'esame ripassa ora al Senato. La proposta di legge in esame, di iniziativa parlamentare, consta di un unico articolo. Attraverso la soppressione del secondo e del terzo periodo del comma 2 dell’articolo 442 c.p.p., essa mira a rendere inapplicabile il rito abbreviato ai delitti puniti con la pena dell’ergastolo. La relazione illustrativa spiega tale modifica oltre che in relazione alla gravità di tali reati, al fatto che “l'esperienza processuale di questi anni dimostra come tale giudizio non abbia sortito l'effetto di deflazione che ne aveva favorito l'introduzione ...
Tutela del rapporto tra detenute madri e figli minori
La Camera ha approvato la proposta di legge "Modifiche al codice di procedura penale, alla legge 26 luglio 1975, n. 354, e al testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, a tutela del rapporto tra detenute madri e figli minori" (2011). L'esame passa ora al Senato. Il provvedimento si compone di 8 articoli. Esso trae origine dalla necessità di porre rimedio ad alcune criticità emerse durante l’applicazione della legge 40/2001, a fronte in particolare di reati con un basso di grado di pericolosità sociale, ma la cui reiterata commissione ha ostacolato la possibilità per le donne madri di bambini di età inferiore a ...
Coordinamento delle politiche economiche degli Stati membri
La Camera ha approvato la proposta di legge "Modifiche alla legge 31 dicembre 2009, n. 196, conseguenti alle nuove regole adottate dall'Unione europea in materia di coordinamento delle politiche economiche degli Stati membri" (3921). Il provvedimento è diretto ad aggiornare la legge di contabilità e finanza pubblica - legge 31 dicembre 2009, n. 196 - al fine di armonizzare ed allineare il sistema nazionale delle decisioni di bilancio alle nuove regole adottate dall'Unione europea in materia di coordinamento delle politiche economiche degli Stati membri e di avvio, a partire da gennaio 2011, del «semestre europeo», nell’ambito del quale sono previste la presentazione contestuale da parte degli Stati membri e la valutazione simultanea da parte della Commissione europea dei Programmi di ...
Revisione della normativa in materia di filiazione
La Camera ha discusso e trasmesso al Senato la proposta di legge C. 3720 "Interpretazione autentica del comma 2 dell'articolo 1 della legge 23 novembre 1998, n. 407, in materia di applicazione delle disposizioni concernenti le assunzioni obbligatorie e le quote di riserva in favore dei disabili". Il provvedimento è volto a fornire un’interpretazione autentica del quarto periodo del comma 2 dell'articolo 1 della legge 23 novembre 1998, n. 407, introdotto dall'articolo 5, comma 7, del decreto-legge 6 luglio 2010, n. 102, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2010, n. 126, al fine di stabilire che resta comunque ferma l'applicazione delle disposizioni di cui all'articolo 3 della legge 12 marzo 1999, n. 68, in materia di assunzioni obbligatorie e quote di ...
Finanziamento di attività di ricerca sulla cultura latina del medioevo europeo
La Camera ha iniziato la discussione della proposta di legge "Concessione di contributi per il finanziamento di attività di ricerca sulla cultura latina del medioevo europeo" (2774). Il provvedimento in esame dispone la concessione di contributi statali, per un totale di 2.000.000 euro annui, per il finanziamento di attività di ricerca sulla cultura latina del medioevo italiano ed europeo.
Gestione rifiuti
Alla Camera si discute il disegno di legge di conversione in legge del decreto-legge 26 novembre 2010, n. 196, recante disposizioni relative al subentro delle amministrazioni territoriali della regione Campania nelle attività di gestione del ciclo integrato dei rifiuti" (3909). Il decreto-legge in esame consta di 4 articoli, finalizzati a favorire il subentro delle amministrazioni territoriali della regione Campania – con particolare riguardo alle province – nelle attività di gestione del ciclo integrato dei rifiuti.   L’articolo 1 si compone di 7 commi: il comma 1 espunge tre siti di discarica dall’elenco delle discariche da realizzare ai sensi dell’articolo 9, comma 1, del decreto-legge n. 90/2008; il comma 2 prevede la ...
Organizzazione delle università, di personale accademico e reclutamento
Alla Camera si sta discutendo il progetto di riforma contenuto nell’a.c. 3687-A . Il provvedimento è tra i più importanti della XVI legislatura, in quanto si tratta di una riforma epocale del sistema universitario italiano, che giunge dopo un’attesa durata venti anni, durante i quali si sono succeduti diversi tentativi di riforma rivelatisi però sempre frammentari e discontinui. Tra le finalità alla base del ddl vi è quello di rendere l’università italiana più trasparente, meritocratica e maggiormente competitiva al pari delle realtà universitarie internazionali. Il testo giunto alla Camera è frutto di un percorso iniziato circa due anni fa quando, proprio in tale sede, furono presentate le Linee guida per ...